Psicosomatica I

PSICOSOMATICA I

Docenti: Paolo Catanzaro (didatta di riferimento), Davide Albrigo, Nicoletta Mariucci, Giuliana Nataloni, Ferdinando Pellegrino.

Programma

  • La questione mente-corpo: aspetti filosofici, epistemologici e paradigmi di riferimento;
  • Storia della medicina e radici della medicina psicosomatica;
  • Psicosomatica, somatopsichica e somatopsicosomatica: definizioni;
  • Approcci psicosomatici: psicofisiologico, comportamentale, sistemico-relazionale;
  • La psicosomatica psicoanalitica: il disturbo psicosomatico come deficit simbolico o come simbolo di uno specifico disagio psichico;
  • Sigmund Freud e il problema mente-corpo: lo psichico che poggia sul somatico (il primato del corpo), i processi concomitanti somatici come vero e proprio psichico, I e II ipotesi fondamentali della psicoanalisi, rimozione e repressione come meccanismi difensivi alleati del disturbo somatico, lo sprigionamento centrifugo degli affetti verso l’innervazione motoria e secretoria, la chiave di innervazione, la conversione e l’equivalente organico d’angoscia, il carteggio con Georg Groddeck;
  • Modelli psicosomatici: Felix Deutsch – dalla conversione ai disturbi funzionali ed organici (corrente continua di conversione, compiacenza somatica, retroazione, nevrosi in miniatura);
  • Modelli psicosomatici: Franz Alexander – dal disturbo emotivo al disturbo funzionale e all’alterazione tessutale, la nevrosi d’organo come iperattività simpatica o parasimpatica, le qualità vettoriali di incorporazione, ritenzione ed eliminazione, il conflitto infantile alla base delle patologie organiche;
  • Modelli psicosomatici: Helen Flanders Dunbar – personalità premorbosa delle patologie organiche e cortocircuito della coscienza;
  • Modelli psicosomatici: la scuola psicosomatica tedesca – Herald Schultz-Hencke e Werner Kemper (nevrosi e somatosi), Thure Von Uexküll (malattie di espressione, malattie di preparazione, sindromi funzionali, malattie di espressione  secondarie), Alexander Mitscherlich (desomatizzazione e risomatizzazione);
  • Modelli psicosomatici: la scuola psicosomatica parigina – Pierre Marty, Michel Fain, Michel de M’Uzan, Christian David (pensiero operatorio e deficit di mentalizzazione, la relation blanche, la fissazione narcisistica, la madre disorganizzante nella diade madre-bambino, la fissazione prenatale);
  • Modelli psicosomatici: la scuola psicosomatica americana di Boston – Peter Sifneos e John Nemiah (alessitimia primaria e secondaria);
  • Modelli psicosomatici: la scuola italiana – Ferruccio Antonelli (brositimia);
  • Modelli psicosomatici: Claus Bahne Bahnson e la bilancia psicosomatica;
  • Modelli psicosomatici: George Engel e il modello biopsicosociale di malattia (l’evento perdita, la ferita narcisistica e i diversi modi di ammalarsi);
  • Il modello psicosomatico di Luis Chiozza: (Kant, Brentano, Freud e la concezione di mente e corpo come manifestazioni della realtà inconoscibile, le malattie somatiche come alternative a specifici affetti rimossi);
  • Il modello psicosomatico di Luis Chiozza: l’epatico come modello metapsicologico (estensione delle zone erogene a tutti gli organi e ampliamento dello sviluppo psicosessuale; la fase psicosessuale epatica; la castrazione epatica, funzioni epatiche e loro correlati psichici; fantasie epatico-digestive; il processo di incorporazione e di identificazione; il duplice aspetto eidetico e affettivo della rappresentazione; proto-io, polo visual-ideale e polo epatico-materiale; modello epatico e complesso edipico; Edipo, Narciso e Prometeo; integrazione idea-materia e scena primaria; lo stimolo erotico e tanatico e il perturbante freudiano; la capacità di luttare come unica possibilità di identificazione; il carattere epatico e il don Chisciotte; la regressione al livello di fissazione epatico; i sintomi epatici e i correlati psichici di sonnolenza, noia, schifo, nausea; il triangolo vizioso paranoia-depressione-mania; invidia e ammirazione; il livore; la gelosia; ipocondria, alcolismo, tossicomanie, epilessia; ittero epatico, calcolosi biliare, epatiti, cirrosi epatica, epatocarcinoma);
  • Il modello psicosomatico di Luis Chiozza: la fantasia inconscia del cancro (Freud e i neoplasmi come cellule narcisistiche; l’omosessualità come uscita dal narcisismo; l’incesto e le neoplasie maligne; il coito endogamico);
  • Il modello psicosomatico di Luis Chiozza: la fantasia inconscia del cancro della mammella (l’intersezione di fantasie specifiche; il mito delle Amazzoni; Ade, Persefone, Demetra, Ecate e Demofonte; il cancro della mammella nel film Segreti; la metafora della vedova nera; l’incesto matrilineare);
  • Il modello psicosomatico di Luis Chiozza: la fantasia inconscia della cardiopatia ischemica (la simbologia del cuore; lo strangolamento degli affetti; onorabilità e reputazione/infamia e ignominia; il significato dei vasodilatatori);
  • Il modello psicosomatico di Antonino Ferro: come si formano le emozioni, il vissuto emotivo nel paziente e nell’analista, il concetto di campo analitico, la relazionalità insatura, i derivati narrativi e le trasformazioni affettive, un caso clinico, esercitazioni cliniche.

Testi di riferimento

  • AMMON G., Psicosomatica, Edizioni Borla, Roma, 1974.
  • BRUTTI C., SCOTTI F., (a cura di), Quaderni di psicoterapia infantile. Vol. 7: La questione psicosomatica, Edizioni Borla, Roma, 1982.
  • CATANZARO P., Nuovi sviluppi in psiconcologia. Dalla psicoterapia alla ricerca psicosomatica in oncologia, Libreria Medica Vitamina , Perugia, 2008.
  • CHIOZZA L., Psicoanalisi e cancro, Edizioni Borla, Roma, 1981.
  • CHIOZZA L., Perché ci ammaliamo? La storia che si nasconde nel corpo, Edizioni Borla, Roma, 1989.
  • CHIOZZA L., Psicoanalisi dei disturbi epatici, Istituto Aberastury, Perugia, 2003.
  • DEUTSCH F. (a cura di), Il misterioso salto dalla mente al corpo, G. Martinelli Editore, Firenze, 1959.
  • FERRO A., Evitare le emozioni, vivere le emozioni, Raffaello Cortina Editore, Milano, 2007.
  • FREUD S., L’interpretazione dei sogni (in Opere, Vol. 3), Bollati Boringhieri, Torino, 2002.
  • FREUD S., Compendio di Psicoanalisi, (in Opere, Vol. 11, Cap. XXIX), Bollati Boringhieri, Torino, 2003.
  • HAYNAL A., PASINI W., Medicina psicosomatica, Masson, Milano, 1979.